PRIMA LE PERSONE

Stiamo percorrendo con Prima le Persone (e con molte associazioni egualitarie e costituzionaliste analoghe) un serio cammino costituente per fondere strumenti e modalità partecipative e attive, con il chiaro obiettivo di partecipazione politica istituzionale.

Ecco il loro invito a cui abbiamo aderito.

Ora Prima Le Persone!
Incuriosirsi, incontrarsi, scambiarsi esperienze ed idee e, soprattutto, trovare il modo per agire insieme!

La diversità è ricchezza se usata per cooperare e costruire.

Siamo attivisti, ecologisti, donne e uomini impegnate in vari modi nella società, quella parte di cittadinanza attiva che ha lottato e lotta per la Sanità e la Scuola pubblica, per la difesa dei Beni comuni, ad iniziare dall’acqua, per il diritto a una vita indipendente per le persone non autosufficienti, per difendere l’ambiente ed il paesaggio dalle produzioni inquinanti e dalle devastazioni causate dalle così dette “Grandi Opere” e “Grandi Eventi”; in sintesi, per attuare finalmente la nostra Costituzione!

Siamo  attivisti  che  si rivolgono ad altri  attivisti, per uscire dalle nostre specifiche lotte e farci carico dell’insieme dei problemi, consapevoli che sono tutti strettamente correlati.

In questi anni abbiamo partecipato a diversi tentativi di aggregazione tra associazioni, comitati, forze politiche per provare a costruire finalmente uno “spazio politico comune” attraverso il quale poter incidere davvero su questa realtà inaccettabile e costruire un’alternativa possibile.

Purtroppo, anche le ultime tornate elettorali ci hanno visto dispersi e irrilevanti, con tutti i rischi che la mancanza di una rappresentanza anche istituzionale dei bisogni del popolo porta con se. Dopo il liberismo selvaggio dei precedenti governi, siamo ora in balia del sovranismo fascistoide di quello attuale!

Non intendiamo addossare responsabilità, non vogliamo indicare qui i limiti, i tatticismi, gli errori, gli interessi “di bottega” che ci hanno condotti in questa situazione, nella consapevolezza che le responsabilità sono diffuse e condivise. Sappiamo che ci sono tante altre Persone come noi capaci di guardare alla bellezza di una società ‘altra’ e possibile e pronte ad impegnarsi per realizzarla.

É tempo di incontrarci!
É tempo di ridare luce e speranza alle nostre città e ai nostri territori!
É tempo di costruire uno spazio politico comune!
É tempo di costruire un’Europa delle opportunità e della solidarietà!
É tempo di dare centralità ai diritti sociali e civili, di ridare dignità alle Persone e ai loro bisogni!
É tempo di attuare la nostra Costituzione, di realizzare l’Europa solidale idealizzata nella carta di Ventotene, di applicare i principi enunciati nella Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.

Non abbiamo ‘la soluzione’ in tasca ma sappiamo che un cambiamento è necessario e urgente ; sappiamo che per realizzarlo occorre unire tutte le molte esperienze positive che ci sono nei territori ma che restano isolate e quindi irrilevanti; sappiamo che per riuscirci occorre l’individuazione di un metodo di lavoro e di organizzazione completamente nuovo, che dia protagonismo alle Persone e le renda parte di una collettività, senza dirigenti e gregari, rappresentanti e rappresentati ma ponendole tutte sullo stesso piano.

Per informazioni ulteriori scrivete una mail a: mail@primalepersone.eu indicando nome, cognome, luogo di residenza e, possibilmente, un recapito telefonico.

 

Share Button